quiche ai cardoncelli

Sempre alla scoperta di nuovi ortaggi di stagione: questa volta ci siamo “confrontati” con i cardoncelli selvatici!

quiche ai cardoncelli

per stampo tondo in ceramica da 26 cm (6-8 porzioni)

  • 1 pasta sfoglia tonda integrale (già pronta)
  • 500 gr di cardoncelli selvatici (puliti, 300 gr circa)
  • 2 spicchi d’aglio (noi abbiamo utilizzato quello rosso di Nubia)
  • 1 peperoncino intero
  • 2 uova
  • 100 gr di Groviera
  • 250 ml di panna fresca
  • QB burro, olio evo, aceto di mele, sale, pepe nero, noce moscata, pangrattato
  • per la cottura in bianco: beans in ceramica o legumi secchi

Eliminate dai cardoncelli le parti segnate e/o molli, tagliateli a pezzetti di circa 3 cm di lunghezza, lavateli ed immergeteli in acqua fredda. Imburrate leggermente lo stampo ed adagiate la sfoglia facendola aderire bene alle pareti (se decidete di usare una tortiera in metallo foderatela con carta forno). Con i rebbi di una forchetta praticate qualche foro sul fondo della pasta, adagiate la carta forno che la avvolgeva e versate i beans in ceramica, procedete con la cottura in bianco per 15′ nel forno ventilato preriscaldato a 200°. Nel frattempo in una padella, con 2 cucchiai d’olio, fate stufare gli spicchi d’aglio interi ed il peperoncino. Dopo un paio di minuti aggiungete i cardoncelli ben sgocciolati, salate e fate cuocere coperto per 5′ a fuoco dolce. Trascorso il tempo necessario, alzate la fiamma e sfumate con 2 cucchiai di aceto di mele. In una ciotola, rompete le uova, aggiungete la panna, un pizzico di sale, un po’ di pepe nero e noce moscata a piacere, mescolate bene con una frusta sino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo. Trascorsi i 15′, sfornate la sfoglia, togliete i beans in ceramica insieme alla carta forno. Spolverizzate il fondo della torta prima con un po’ di pangrattato e poi con il Groviera grattugiato, distribuite i cardoncelli (senza aglio né peperoncino) e versate uniformemente il composto cremoso. Cuocete per altri 20′ (sempre a 200° forno ventilato) e poi 5′ solo sotto in modalità statica. Sfornate la quiche e lasciatela intiepidire per almeno 10′ prima di servirla.

Annunci

commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...