carciofi fritti

Antipasto semplice e veloce, con una sola controindicazione: friggete pochi carciofi altrimenti non vi fermerete più!

carciofi fritti

per 4 persone

  • 2 carciofi con le spine
  • 60 gr di pangrattato
  • 1 uovo
  • 20 gr di pecorino romano grattugiato finemente
  • 3 rametti di timo fresco
  • 1 limone non trattato
  • QB olio di arachidi, sale

Eliminate tutte le foglie esterne e coriacee dei carciofi, tagliate e conservate i gambi per altre ricette, tagliate e buttate le punte (circa 1/3 della lunghezza totale), divideteli in 2 e ricavate 4 spicchi da ogni metà. Prendete due ciotole: in una rompete l’uovo, aggiungete un cucchiaino scarso di sale e sbattetelo con una forchetta; nell’altra mescolate il pangrattato con il pecorino, le foglioline di timo e la scorza di limone. Mettete gli spicchi di carciofo nell’uovo ed inumiditeli uniformemente mescolandoli con la forchetta. Passateli nel pangrattato aromatizzato e copriteli bene con la panure. In una padella a bordo alto versate almeno 2 cm d’olio e fatelo scaldare bene. Per capire se l’olio è pronto, provate prima con una pallina di panure. Per non abbattere troppo la temperatura dell’olio, non friggete i carciofi tutti insieme ma dividete almeno in due la quantità totale in base al volume della padella. Durante la cottura, girate gli spicchi almeno una volta e scolateli quando la doratura è ancora chiara: fateli asciugare bene su carta da cucina. Servite i carciofi ancora tiepidi.

Annunci

commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...