spaghetti alle cime di rapa

Dalla Puglia con furore: potevano mancare le cime di rapa? Certo che no… Ed ecco uno spaghettino bello carico!

spaghetti alle cime di rapa

per 2 persone

  • 160 gr di spaghetti
  • 400 gr di cime di rapa (pulite 200 gr circa)
  • 2 filetti di acciuga sott’olio
  • 1 spicchio d’aglio (meglio quello rosa)
  • 3 cucchiai di sugo base (pomodoro e cipolla)
  • 40 gr di pecorino (grattugiato grosso)
  • QB olio evo, sale grosso

Mondate le cime di rapa tenendo solo le cimette e le foglie tenere, se sono grosse spezzatele con le mani. Mettete sul fuoco l’acqua per la pasta. In una padella piuttosto ampia fate rosolare l’acciuga con l’aglio tagliato in due e privato del germoglio. Abbassate la fiamma, eliminate l’aglio e mettete le cime di rapa cospargendole con una piccola presa di sale grosso: fatele appassire coprendo la padella. Al bollore salate l’acqua e buttate gli spaghetti, a 2′ dalla fine scolateli (conservando una tazza dell’acqua di cottura) e passateli in padella aggiungendo alle verdure i 3 cucchiai di sugo. Con un po’ d’acqua della pasta terminate la cottura. Servite subito con una generosa manciata di pecorino.

Rispondi